Spazzolino da denti, fai attenzione a questo errore comunissimo: metti a rischio la tua salute orale

Un errore comune con lo spazzolino da denti può provocare danni anche molto gravi per la salute orale che tutti sottovalutano.

Negli ultimi anni i dentisti hanno dato una serie di consigli utili per l’uso corretto dello spazzolino da denti. Non solo quindi tecniche idonee di spazzolamento e lavaggio del cavo orale ma anche consigli che riguardano proprio gli strumenti in uso.

Spazzolino da denti, errore comunissimo
L’errore comune e molto pericoloso che si commette con lo spazzolino da denti (ilserenissimoveneto.it)

C’è chi si concentra infatti unicamente sul tipo di risultato ma non si pone il problema di come vada conservato, sostituito, igienizzato lo spazzolino. È vero che tempi di pulizia e modalità sono sicuramente centrali ma non sufficienti a garantire un buon risultato.

Spazzolino da denti, l’errore comune che tutti fanno: attenzione all’umidità

Lo spazzolino di regola viene utilizzato tre volte al giorno, tutti i giorni. È chiaro dunque che non può essere trattato come uno strumento di serie B. Bisogna fare molta attenzione o si rischiano conseguenze severe. L’errore che tutti fanno è sicuramente quello di conservare lo spazzolino subito dopo l’uso. Questo perché di fatto si creano le basi perfette per far proliferare germi e batteri.

Spazzolino da denti, attenzione all'umidità
Spazzolino da denti, come utilizzarlo correttamente (ilserenissimoveneto.it)

L’umidità è un pessimo alleato per la salute, va evitata ad ogni costo. Uno spazzolino bagnato può determinare a lungo termine infezioni, gengiviti e parodontiti. Conseguenze che sono molto severe e che vanno quindi a compromettere la salute generale. Il cavo orale infatti è un ambiente umido molto delicato e in caso di danni persistenti come la parodontite, le compromissioni sono a carico anche dei denti che rischiano conseguenze disastrose.

Secondo i dentisti inoltre, l’esposizione continua all’umidità, indebolisce le setole e quindi ne invalida l’efficacia. Questo vuol dire che il prodotto andrebbe sostituito addirittura prima dei due o tre mesi consigliati. In generale quello che bisogna fare dopo l’uso è lavare molto bene lo spazzolino, poi farlo asciugare correttamente, senza coperchio (questo è da impiegare solo in caso di viaggio).

Successivamente bisogna riporlo verticalmente in un luogo areato ma comunque separato dal bagno o non direttamente vicino al wc. Questo passaggio è altrettanto significativo perché quando si usa lo scarico ci sono sempre delle goccioline che vengono rilasciate nell’aria e che possono finire inavvertitamente sullo spazzolino e quindi in bocca. Infine, se le setole presentano in breve tempo segni di usura e alterazione, vuol dire che si procede a uno spazzolamento troppo vigoroso e quindi dannoso.

Impostazioni privacy