Isole della Croazia, quali sono le più belle da visitare?

Avete voglia di visitare un’isola della Croazia, ma non sapete quale scegliere? Ecco la lista dettagliata delle migliori da visitare

L’estate si avvicina, e il termine ultimo per scegliere la destinazione per le proprie vacanze sta per scadere. Un evergreen tra le mete più gettonate per le ferie estive è la Croazia, Paese che costudisce alcune incredibili perle, sempre più scelte da tutti gli amanti del mare e delle vacanze da trascorrere in totale relax. Nonostante anche la terraferma croata sia affascinante, la scelta dei turisti ricade quasi sempre sulle isole, luoghi incredibili che riescono sempre a regalare emozioni uniche e panorami naturali mozzafiato. Ma quali sono le migliori della Croazia? Ecco la lista.

Da Hvar a Lastovo, ecco quali sono le migliori isole della Croazia

Al largo delle coste della Croazia, sorgono tantissime isole, molte delle quali ancora poco conosciute dai turisti, assolutamente uniche, che affascinano grazie alla loro natura incontaminata, alle loro attrazioni affascinanti, al mare cristallino e alle incredibili distese di sabbia. Se non avete ancora deciso dove trascorrere le vostre ferie estive, una di queste mete potrebbe fare al caso vostro. E per aiutarvi a decidere quale delle tante isole scegliere, ecco la lista dettagliata delle migliori!

Isola di Hvar

Hvar è un vero scrigno di tesori, che spazia da spiagge selvagge a litorali ben attrezzati, includendo anche città storiche e un centro ricco di vegetazione. Hvar Town, ha saputo preservare il suo fascino autentico nonostante la crescita di strutture esclusive e ristoranti gourmet. Hvar è famosa anche per i suoi vigneti, campi di lavanda e ampie distese di erbe aromatiche, tipiche del Mediterraneo. Tra le spiagge imperdibili ci sono Dubovica, le spiagge bianchissime vicino a Jelsa e Zavala, e le spiagge più esotiche di Nedjelja e Ivan Dolac. Ma Hvar non è solo spiagge: Stari Grad, a nord di Hvar Town, offre la possibilità di ammirare splendidi palazzi storici, come il neorinascimentale Palazzo Bianchini, sede del museo cittadino, e il castello di Tvrdalj. Vrboska incanta con la sua architettura gotica, barocca e rinascimentale, e con il suo labirinto di stradine e ponti che collegano l’isola al centro della città, tutte caratteristiche che le hanno conferito il soprannome di Piccola Venezia.

Hvar
Hvar | Pixabay @CherylRamalho – IlSerenissimoVeneto

Isola di Mljet

Secondo la leggenda, Ogigia, l’isola in cui Ulisse fu imprigionato dalla ninfa Calipso, potrebbe essere proprio Mljet (Meleda), un’isola coperta quasi interamente da boschi e foreste. Se Hvar è il ritrovo dei vip, Mljet è la destinazione perfetta per chi desidera riconnettersi con la natura. Il punto forte dell’isola è il suo Parco Nazionale, situato a ovest, che con i suoi due laghi (Malo Jezero e Veliko Jezero) attira ogni anno numerosi visitatori. Gli appassionati di sport trovano il loro paradiso tra i sentieri da percorrere a piedi o in mountain bike, mentre coloro che amano prendersela comoda possono trascorrere tranquilli pomeriggi sulle spiagge, spesso deserte, vicino alla cittadina di Saplunara.

Isola di Brač

La più grande delle isole della Dalmazia, Brač, conserva con orgoglio il suo ricco patrimonio naturale. Supetar, il porto principale, è una base ideale sia per una breve sosta che per una lunga settimana di sole e mare. Il consiglio principale è quello di dedicare almeno due giorni a esplorare questa città, che si distingue per l’eleganza dei suoi edifici in stile austriaco. Tra i luoghi imperdibili, ci sono la Grotta del Drago, situata a circa 5 km da Bol, e una visita a Vidova Gora, che si erge a quasi 800 metri di altezza e si raggiunge in mezz’ora di auto, offrendo una vista panoramica mozzafiato sul Corno d’Oro e su Hvar.

Isola di Pag

La meta perfetta per tutte i viaggi di maturità, Pag, è considerata l’isola migliore per le feste e le discoteche. In contrasto con le altre isole circostanti, Pag si distingue per il suo paesaggio unico: il terreno roccioso, le ampie distese aride e un ambiente quasi lunare la rendono più selvaggia, ma non meno affascinante. La città di Pag, costruita seguendo il modello di Giorgio de Sebenico, è un vero gioiello rinascimentale con le sue strette vie intricate e i luminosi palazzi.

Isola di Korčula

Si narra che quest’isola abbia visto nascere Marco Polo, tra colline, mare cristallino e una storia secolare. Un tour della città di Korčula non può che iniziare dalle imponenti mura e dalla torre di Veliki Revelin, che si affaccia sulla suggestiva piazza della Chiesa di San Marco. Questo luogo, simbolo perfetto dello stile gotico rinascimentale, è adornato da opere di Tintoretto e presenta una cupola firmata Marko Andrejic. Al di là delle mura, le acque trasparenti dell’Adriatico invitano costantemente a tuffarsi, fare nuotate ed esplorare il mondo sottomarino.

Korčula
Korčula | Pixabay @AsianDream – IlSerenissimoVeneto

Isola di Šipan

Tra le isole più affascinanti della Croazia si trova anche la più grande delle isole Elafiti, caratterizzata da edifici storici e alcune ville restaurate. Qui è possibile gustare le specialità locali e i prodotti della terra, che su quest’isola risultano essere tantissimi dato che stiamo parlando di un’area estremamente fertile: ha addirittura guadagnato un posto nel Guinness dei Primati per il maggior numero di ulivi. Questo luogo è ricco di tradizioni culturali e punteggiato da piccole chiese. Tra gli edifici storici più significativi spicca la villa di Vice Stjepović Skočibuha. Inoltre, l’isola croata è dotata di due punti di ancoraggio, Suđurađ e Šipanska Luka. Da non dimenticare fuori dalla lista delle visite anche lo Stretto di Harpoti.

Isola di Lastovo

Vicino alla rinomata e affollata isola di Korčula, si erge Lastovo, una delle isole abitate più remote dalla terraferma e, fino a pochi anni fa, una zona vietata in quanto sede di una base militare. Di conseguenza, Lastovo è rimasta sconosciuta ai turisti per lungo tempo e sono ancora pochi coloro che si avventurano alla scoperta di questa meravigliosa isola dell’arcipelago della Dalmazia meridionale. Il principale centro dell’isola è il pittoresco Lastovo, che si affaccia sulla costa settentrionale, sopra la valle di Lucica, circondato da vigneti. Il villaggio è parzialmente visibile dal mare. Una volta sbarcati sull’isola, è necessario salire lungo una ripida strada che conduce alla città, interamente costruita in pietra bianca e disposta ad anfiteatro sulla valle. Nella piazza principale si erge la chiesa parrocchiale dei Santi Cosma e Damiano, risalente al XVI secolo, mentre di fronte alla chiesa si può ammirare la Loggia del XV secolo. Lastovo è rinomata per le sue magnifiche chiese, tra cui la Chiesa di San Biagio del XII secolo, situata all’ingresso del paese, la vicina Cappella di San Giovanni dei primi anni del ‘600 e la chiesetta della Madonna in Campo del XV secolo. Sulla collina di Glavica, che domina la città, si trovano i resti di un castello del 1610, mentre i francesi costruirono il forte Velaglavica nel 1810.

Impostazioni privacy