Dormire con i capelli bagnati, l’esperta lancia l’allarme: i rischi per la salute sono incredibili

Andare a letto con i capelli bagnati può comportare diversi rischi per la salute: ecco perché bisogna evitare quest’abitudine

Quante volte ci è stato detto di non uscire di casa con i capelli bagnati, perché si rischia di buscarsi un malanno? Ma anche dormire con la chioma bagnata non è una buona cosa. Questa abitudine ha brutti effetti collaterali sulla salute.

Dormire con i capelli bagnati pericoloso
Cosa succede se si va a letto con i capelli bagnati (ilserenessimoveneto.it)

Tuttavia, in molti si chiedono se si tratti di realtà oppure di un mito. Ma ecco che alcuni esperti hanno indicato quali sono i rischi per la salute derivanti dal mettersi a letto con i capelli ancora umidi.

Dormire con in capelli bagnati, perché è una cattiva idea: gli effetti negativi sulla salute

Il dottor Apoorv Krishna, pneumologo ed esperto di terapia intensiva, ha rivelato che, sebbene dormire con i capelli bagnati non causi direttamente la polmonite, potrebbe indebolire il sistema immunitario, rendendo una persona più suscettibile alle infezioni respiratorie come il raffreddore.

Dormire con in capelli bagnati effetti negativi sulla salute
Dormire con i capelli bagnati: tutte le conseguenze negative (ilserenessimoveneto.it)

I capelli bagnati, soprattutto quando fa freddo, potrebbero abbassare la temperatura corporea, aumentando potenzialmente il rischio di infezioni, ma l’associazione diretta con la polmonite è minima. Allo stesso modo, prendere un raffreddore dipende più dall’esposizione ai virus trasmessi attraverso le goccioline respiratorie piuttosto che dai soli capelli pieni di acqua.

Ma ci sono altri inconvenienti legati all’abitudine di coricarsi con le ciocche ancora umide. Questi possono variare a seconda del tipo di capelli e del loro stato di salute. Secondo l’esperto, dormire con le ciocche bagnate può causare questi problemi:

  • Rottura e danneggiamento dei capelli: questo perché sono più elastici e inclini a rompersi, soprattutto quando vengono strofinati contro il cuscino mentre ci si rigira durante la notte.
  • Infezioni fungine e irritazione del cuoio capelluto: un ambiente umido può favorire la crescita di funghi, portando a condizioni come forfora o dermatite (eruzione cutanea o irritazione della pelle o del cuoio capelluto).
  • I capelli bagnati, soprattutto durante i mesi freddi o in una stanza con aria condizionata, possono abbassare la temperatura corporea. Ciò può potenzialmente portare a disagio e disturbi del sonno.
  • Forfora: uno studio del 2019 ha suggerito che le temperature invernali aggravano la forfora a causa delle condizioni fredde e umide.

Ma la rottura e la desquamazione dei capelli non sono le uniche preoccupazioni: i rischi si estendono anche alla pelle. Poiché i capelli bagnati ospitano batteri, ciò può anche influire sulla loro crescita nei pori, provocando l’acne. Ciocche umide per lunghi periodi, ad esempio durante la notte, possono aumentare il rischio che si sviluppino queste condizioni.

Impostazioni privacy