Bonus Famiglie in difficoltà economica: 800 + 150 euro subito ma la domanda scade il 15 giugno

Arriva un bonus per le famiglie in difficoltà con la possibilità di ricevere 800 + 150 euro subito, la domanda però scade il 15 giugno.

Affrettatevi per non rischiare di perdere questa opportunità e tenete sempre in considerazione se rientrate nei requisiti minimi per richiedere l’aiuto.

Soldi per aiuto
Bonus per famiglie in difficoltà (Canva) IlSerenissimoVeneto.it

Siamo sicuramente di fronte a un periodo molto complicato economicamente parlando, sono diverse le famiglie che a stento arrivano a fine mese e di questo si è accorto anche il Governo. Una situazione che obbliga chi guida il paese a dare una mano dove ci sono situazioni di fragilità e difficoltà con sostegni economici in grado di diventare una vera e propria salvezza.

Ovviamente però questi aiuti non possono essere erogati a tutti in maniera indifferenziata, ma devono arrivare attraverso un’attenta selezione. Senza contare che anche chi ha i requisiti può commettere degli errori in fase di domanda e vanificare un bonus di cui avrebbe diritto. Vogliamo dunque instradarvi per farvi prendere questo sussidio se rientrate nel gruppo di persone indicate dallo Stato italiano come più fragili in questo momento.

Bonus Famiglie, ecco come averlo subito

Per prima cosa ricordiamo che la domanda per questo Bonus Famiglie scade il prossimo 15 giugno e dunque dovete affrettarvi, perché avete meno di un mese per effettuare tutte le procedure richieste, alcune neanche così semplici.

Aiuti per le famiglie italiane
Bonus Famiglie Italia (Canva) IlSerenissimoVeneto.it

L’annuncio di questo aiuto si rivolge ai Comuni di Venezia, Marcon e Quarto d’Altino e lascia aperta la possibilità di effettuare domanda fino alle ore 10.00 del 24 giugno prossimo. I benefici sono finanziati dalla Regione del Veneto con DGR 1076 del 4 settembre 2023 a favore di famiglie considerate fragili.

Il bando parla di erogazione di tre contributi divisi su tre linee differenti di intervento a seconda di cosa accada nel nucleo famigliare. La linea 1 è legata alle famiglie con figli minorenni rimasti orfani di uno o entrambi i genitori e parla di 500 euro di bonus.

La linea 2 invece si rivolge a famiglie monoparentali con uno o più figli minori o famiglie di genitori separati/divorziati con figli fiscalmente a carico e si parla di un contributo di 400 euro.

La linea 3 parla a famiglie con figli minorenni a seguito di parto trigemellare o famiglie con un numero di figli pari o superiore a 4, fiscalmente a carico, di cui almeno un minorenne e in questo caso si parla di 800 euro più eventuali 125 a seconda di quanti figli ci siano nel nucleo.

Per accedere a questi contributi si deve disporre dello SPID e avere un ISEE inferiore ai 20mila euro l’anno.

Impostazioni privacy