Venezia, le attrazioni imperdibili della città lagunare

Venezia è, senza ombra di dubbio, una delle città più belle al mondo. Ma quali sono le sue attrazioni che bisogna assolutamente visitare? Ecco la risposta

Famosa per i suoi canali, i paesaggi suggestivi, e anche per i costi eccessivi degli aperitivi a piazza San Marco, Venezia è un vero e proprio gioiello italiano, che ogni anno attira milioni di turisti da tutto il mondo. La Serenissima, inoltre, è la città dei sogni di moltissime persone: il suo fascino dovuto al fatto di essere costruita interamente sull’acqua, la sua architettura, la sua storia e le sue attrazioni uniche la rendono una delle città più belle d’Italia e del mondo. Moltissime città estere, come Martigues in Provenza, prendono il soprannome di “Piccola Venezia”, proprio a dimostrazione della sua bellezza famosa in tutto il pianeta. Ma quali sono le sue attrazioni assolutamente da non perdere? Ecco la lista.

Da Piazza San Marco fino al Ponte dei Sospiri: ecco tutte le migliori cose da fare e vedere ne La Serenissima

Una città ricca di storia e fascino che attira ogni anno oltre 12 milioni di visitatori, attratti dalle sue peculiarità uniche. Con più di 120 isole, oltre 400 ponti, 6 sestieri e 3.000 calli, Venezia offre un contesto davvero straordinario, con oltre 1.500 anni di storia. Ma quali sono le attrazioni assolutamente da non perdere durante un viaggio in questa città così incredibile? Ecco la lista dettagliata.

Canal Grande

L’attrazione numero uno di Venezia è, senza ombra di dubbio, il Canal Grande, un canale che attraversa l’intero centro storico dividendolo a metà. È lungo circa 4 km ed è la principale via di comunicazione della città. È assolutamente consigliato un giro sul vaporetto che, navigando il canale, conduce fino al centro, dove si possono trovare tutte le altre attrazioni principali.

Canal Grande
Canal Grande | Pixabay @pawel.gaul – IlSerenissimoVeneto

Piazza e Basilica di San Marco

Proprio al termine del giro sul vaporetto salta agli occhi l’immensa e caratteristica piazza San Marco, dominata dalla omonima basilica e dal suo campanile. La piazza è considerata un vero e proprio “salotto cittadino” in cui avvengono gli eventi più importanti della città, come il famoso Carnevale di Venezia. All’interno della piazza sono presenti la Basilica di San Marco, fantastica chiesa dal fascino bizantino, e il Campanile, il più alto edificio di Venezia.

Ponte di Rialto

Il più famoso dei 4 ponti che attraversano il Canal Grande è sicuramente il fantastico Ponte di Rialto. Costruito nel ‘500, si tratta di un ponte coperto lungo 7,5 metri, meraviglioso esempio di architettura che affascina chiunque si trovi a guardarlo dal Canal Grande o da chi decide di farci una passeggiata sopra.

Palazzo Ducale e Ponte dei Sospiri

Proprio affianco a piazza San Marco c’è la possibilità di ammirare la maestosa sede della Repubblica Serenissima: Palazzo Ducale, uno degli esempi migliori dell’architettura gotica veneziana. Al suo interno è possibile trovare una grande parte dell’incredibile patrimonio artistico della città. Dall’interno di Palazzo Ducale è possibile osservare il famoso Ponte dei Sospiri, chiamato così perché un tempo collegava il palazzo del doge (il Capo di Stato elettivo di alcune repubbliche marinare, come quella di Venezia) con le prigioni della Serenissima ed era dunque attraversato da coloro i quali, essendo stati condannati per i loro reati, sospiravano pensando al loro destino.

La Basilica di Santa Maria della Salute

La Basilica di Santa Maria della Salute, con la sua maestosa cupola, si erge imponente all’ingresso del Canal Grande. Costruita in segno di gratitudine per la fine della peste, è ora un simbolo di speranza e forza interiore. L’interno, arricchito dalle sue opere d’arte e dall’atmosfera solenne, offre un rifugio di tranquillità lontano dal caos cittadino.

Il Mercato di Rialto

Il Mercato di Rialto rappresenta il cuore pulsante di Venezia, un luogo dove si fondono i colori, i profumi e i rumori in un’esperienza sensoriale senza pari. Qui, tra bancarelle di frutta e verdura fresca, pesce appena pescato e spezie esotiche, è possibile assaporare l’autentica atmosfera veneziana. E perché non concedersi qualche cicchetto, il tradizionale stuzzichino veneziano, in uno dei numerosi bacari che circondano il mercato?

San Lazzaro degli Armeni

Nella laguna di Venezia sorge San Lazzaro degli Armeni, un’isola che incarna lo spirito cosmopolita della città, con una storia radicata nel commercio con terre lontane. Dal Settecento è stato il centro spirituale di monaci armeni, i quali si stabilirono in un luogo abbandonato con i resti di un antico monastero. Questi monaci restaurarono la chiesa, ampliarono l’isola e avviarono una tipografia che ha stampato opere in 36 lingue e 10 alfabeti. Oggi ospita una straordinaria collezione di oltre 4000 manoscritti armeni, una pinacoteca e un museo con arte e oggetti arabi, incluso una mummia egiziana. È possibile raggiungerla in vaporetto da San Zaccaria, lungo la Riva degli Schiavoni.

Murano

Una delle tradizioni più celebri di Venezia è la murrina, elaborata arte del vetro soffiato di Murano. La culla di questa antica arte è tra le attrazioni più popolari della città. È affascinante osservare la lavorazione del vetro per creare autentiche opere d’arte. Per vivere questa esperienza, basta prendere un vaporetto e dirigersi verso l’isola di Murano per visitare il Museo del Vetro.

Murano
Murano | Pixabay @DmytroBuianskyi – IlSerenissimoVeneto

Burano

Burano, con le sue pittoresche case colorate che si specchiano nei canali, incanta come una cartolina vivente. Quest’isola, rinomata per l’arte dei merletti e per i suoi pescatori, offre un’oasi di calma rispetto all’agitazione di Venezia. Esplorando le sue viuzze, si incontrano botteghe artigiane dove il tempo sembra essersi fermato, dove si può vedere l’abilità delle merlettaie che intrecciano fili sottili come sogni.

Fare un giro in gondola

Non poteva concludere con quella che, probabilmente, è l’esperienza più bella da fare quando si visita Venezia: fare un giro in gondola, il quale rappresenta il desiderio di tutti i turisti che decidono di vedere questa città. I prezzi non sono sicuramente bassi: un giro diurno di coppia, della durata di mezz’ora, può venire a costare tra gli 80 e i 100 euro, mentre per quelli notturni i costi si alzano notevolmente, ma esiste la possibilità di organizzare tour condivisi che hanno il costo di circa 25 euro a persona ed è assolutamente consigliato per chi vuole risparmiare. Nonostante il costo, il giro in gondola è una delle attività da non farsi assolutamente sfuggire se si è in visita a Venezia.

Impostazioni privacy