Soldi in contanti, fino a che cifra si può donare ai figli senza correre rischi: così eviti i controlli dell’Agenzia delle Entrate

Si possono donare soldi ai figli in contanti, basta non superare una certa cifra per non incorrere nei controlli dell’Agenzia delle Entrate.

Dopo una vita di lavoro e sacrifici ci si può ritrovare con un bel gruzzolo da regalare ai figli. Uno scenario sicuramente molto comune tra gli italiani, specialmente tra chi vuol pensare al futuro dei propri figli. La donazione in Italia viene tassata dall’Agenzia delle Entrate. Ma esiste il modo per fare una donazione ai figli in denaro contante, senza incorrere in controlli da parte del Fisco e senza pagare le tasse.

Donazioni in contanti ai figli
Quanti soldi si possono donare ai figli in contanti senza subire controlli del Fisco e senza pagare le tasse (foto Editorially Srl) – Ilserenissimoveneto.it

Mettiamo il caso di voler donare una grande somma di denaro ai nostri figli, per esempio 100mila euro. Un genitore potrebbe chiedersi se fare una donazione del genere sia fattibile, quali sono le procedure da seguire e se bisogna pagare le tasse.

Donare soldi ai figli è sicuramente una cosa molto comune: avviene in occasioni importanti come compleanni, lauree, matrimoni, ma solitamente si tratta di cifre relativamente basse che si aggirano intorno alle centinaia di euro. Cifre così piccole non sono vincolate da obblighi legali come potrebbe esserlo un lascito molto più grande come per l’appunto 100 mila euro.

Lasciti ai figli: quanti contanti si possono donare senza subire i controlli del Fisco e senza pagare le tasse

La donazione di una grande somma di denaro avviene solitamente tramite movimenti bancari: trasferimenti o bonifici sono soggetti a rigidi controlli effettuati dall’Agenzia delle Entrate; se quest’ultima nota movimenti di grandi cifre può dare il via a dei controlli per accertarsi che dietro la transazione non ci siano scopi fraudolenti o per verificare il reddito dichiarato dal soggetto preso in esame. Se si vogliono evitare i controlli da parte del Fisco ma si vuole comunque fare una donazione al proprio figlio è necessario seguire alcune accortezze.

Donazione soldi figli controlli fisco
Donazioni ai figli: come evitare i controlli dell’Agenzia delle Entrate (foto Canva) – Ilserenissimoveneto.it

Per poter effettuare una donazione in contanti la cifra non deve superare i 5.000 euro. In questi casi è possibile fare un prelievo bancario senza subire controlli o segnalazioni da parte della banca all’Agenzia delle Entrate.

Nel caso in cui si vogliano prelevare più di 10mila euro in contanti la banca sarà obbligata ad effettuare dei controlli. Ad ogni modo è bene sapere che tutte le donazioni che non superano la cifra di 1 milione di euro non sono soggette ad alcun tipo di imposta.

Impostazioni privacy