Allegri non si ferma, destinazione clamorosa: dove potrebbe allenare l’ex bianconero

Cosa farà Allegri dopo l’esonero dalla Juventus? Spunta fuori una destinazione clamorosa per l’ormai ex tecnico bianconero.

La lunga storia tra Massimiliano Allegri e la Juventus si è conclusa con un trionfo – e a questo eravamo abituati – e con un addio burrascoso. Che il secondo ciclo del Mister toscano sulla panchina bianconera fosse agli sgoccioli era nell’aria da tempo. Ma pochi avrebbero immaginato un epilogo come questo.

Destinazione clamorosa per Allegri dopo la Juventus
Dove andrà Max Allegri dopo la fine della storia con la Juve? (Foto Editorially Sr) – ilserenissimoveneto.it

Invece è andata com’è andata: lo scontro con Giuntoli dopo la vittoriosa finale di Coppa Italia con l’Atalanta ha fatto precipitare la situazione. E così, con un comunicato duro e scarno la società torinese ha esonerato uno dei tecnici più vincenti della sua storia (il settimo allenatore juventino allontanato a stagione in corso, l’ultimo era stato Ciro Ferrara nel lontano 2010).

Un brutto finale che però non può cancellare una storia costellata da grandi successi, fatta di 12 trofei conquistati (5 scudetti, 2 Supercoppe e 5 Coppe Italia, quest’ultimo record assoluto). Ma cosa farà adesso Allegri? A quanto pare non sembra intenzionato a fermarsi: ecco qual è la destinazione (clamorosa) verso cui potrebbe dirigersi l’ormai ex allenatore bianconero.

Allegri, nessuna intenzione di fermarsi: la possibile destinazione del tecnico toscano

Stando a quanto riferisce Sportal.it stavolta Allegri non si fermerà come accaduto cinque anni fa dopo la conclusione del primo ciclo sulla panchina della Juventus. Niente anno sabbatico dunque: le indiscrezioni parlano della volontà di fare un immediato ritorno in panchina.

Allegri dove andrà dopo l'addio alla Juve
Il movimentato post partita di Roma è costato la panchina bianconera a Max Allegri (Foto Ansa) – ilserenissimoveneto.it

Naturalmente il Mister toscano dovrà risolvere con la società bianconera la questione dell’ultimo anno di contratto. Poi via alla ricerca di una nuova squadra, anche al di fuori dell’Italia. La pista più calda attualmente appare quella araba. Già la scorsa estate alcuni club sauditi avevano bussato alla porta di Allegri che per restare alla Juve aveva respinto un’offerta da 30 milioni di euro annuali.

Oltre all’Arabia resta però in piedi la soluzione italiana. Una possibile destinazione in questo senso è il Napoli. Se la trattativa tra il club di Aurelio De Laurentiis e Antonio Conte, altro grande ex bianconero, non dovesse andare in porto la candidatura di Allegri potrebbe prendere corpo. A facilitare le cose potrebbe essere la presenza di un altro ex Juve come Giovanni Manna, fresco ds degli azzurri.

Infine ci sarebbe una terza pista, nuovamente estera ma europea stavolta, che porta al Bayern Monaco. La “Juventus di Germania”, come l’ha definita il mentore di Allegri, Giovanni Galeone, è alla ricerca di un sostituto di Tuchel e potrebbe puntare su un allenatore vincente come l’italiano, grande gestore di talenti (e in Baviera non ne mancano di certo).

Impostazioni privacy